Nanotecnologia: le nuove applicazioni, dall’agricoltura alla medicina

0
191
Nanotecnologia

La nanotecnologia è un ramo della scienza applicata che sta facendo enormi passi in avanti negli ultimi anni e che vanta molteplici applicazioni, in quasi tutti gli ambiti. L’infinitamente piccolo infatti si rivela utilissimo nei più svariati ambiti e le nanotecnologie sono sfruttabili in davvero moltissimi campi: dalla medicina all’agricoltura, dall’elettronica alla vita quotidiana. Scopriamo insieme di cosa stiamo parlando e quali sono le applicazioni di oggi della nanotecnologia: un ramo della scienza che è destinato a fare importanti conquiste nel prossimo futuro.

Loading...

Nanotecnologia: cos’è

La nanotecnologia è una branca della scienza applicata che studia, manipola e controlla la materia su scala nanometrica. Ha dunque a che fare con particelle aventi dimensioni nell’ordine del miliardesimo di metro, come atomi e molecole. Questa disciplina si occupa non solo di analizzare mediante strumenti appositi la materia, ma produce anche dispositivi nella stessa scala. Parliamo dunque di un ramo che oggi attira sempre un maggior interesse da parte della comunità scientifica, per via delle infinite potenzialità che può avere la nanotecnologia applicata ai vari contesti.

Le applicazioni della nanotecnologia

Come abbiamo accennato, le applicazioni delle nanotecnologie sono numerose e contemplano ambiti completamente diversi. Andiamo dalla medicina all’agricoltura, dall’elettronica alla vita quotidiana. Vediamo nel dettaglio quali sono le applicazioni più interessanti: le nanotecnologie che spesso abbiamo davanti agli occhi senza esserne consapevoli.

Le nanotecnologie applicate alla medicina

Per quanto riguarda la medicina, i dispositivi nanometrici vengono ampiamente utilizzati oggigiorno, per migliorare per esempio l’efficacia di un medicinale. Aggiungendo infatti delle nanoparticelle è possibile modificare alcune caratteristiche del farmaco, rendendolo maggiormente solubile o rallentando il rilascio del principio attivo. In campo diagnostico, oggi è possibile impiegare nanoparticelle in grado di identificare i tessuti malati o ancora di aumentare la resa dei mezzi di contrasto. In campo medico la nanotecnologia ha consentito di migliorare terapie e diagnosi in modo significativo e sono ancora diverse le potenzialità di questa tecnologia.

Le nanotecnologie applicate all’agricoltura

Appena due giorni fa è stata ufficializzata la notizia della nanotecnologia di rilevamento radar e lidar sviluppata dalla Scuola Sant’Anna di Pisa. Questo è un esempio delle applicazioni di questa scienza per quanto riguarda l’agricoltura: i potenziali sono davvero enormi. Grazie alla nanotecnologie infatti è possibile monitorare e manipolare le caratteristiche fisiche del suolo, ricreare le condizioni ideali per lo sviluppo delle varie specie vegetali, ottimizzare le risorse e ridurre di conseguenza l’impiego dei fertilizzanti.

Le nanotecnologie applicate all’elettronica

La nanotecnologia ha trovato un terreno fertile proprio nel campo dell’elettronica: quello più tangibile e semplice da comprendere anche. Se infatti pensiamo a tutti i dispositivi che ormai utilizziamo abitualmente come lo smartphone, lo smartwatch e via dicendo, al loro interno sno ricchi di nanotecnologie. Qualsiasi apparecchio elettronico ha dimensioni sempre più piccole, è sempre meno ingombrante e questo è proprio grazie alla nanotecnologia.

La nanotecnologia che usiamo tutti i giorni

Riuscire ad immaginare le nanotecnologie è complesso, eppure sono presenti anche in oggetti di uso comune, come per esempio le varie creme per la pelle. Quelle solari, per citarne una categoria, contengono nanoparticelle in grado di proteggere e fare da filtro per i raggi UV.

Loading...