Vaccino Covid 19: presto disponibili in Italia le prime dosi Pfizer

0
157
Vaccino-Covid-19

Negli ultimi giorni si è tornato a parlare del vaccino per il Covid 19, che in tutti i Paesi del mondo si sta attendendo perchè potrebbe finalmente risolvere il problema dell’emergenza sanitaria ormai diffusa. Con l’arrivo della seconda ondata infatti le speranze che il Covid si fosse indebolito o fosse stato combattuto sono naufragate, ma nel contempo si sono susseguite negli ultimi mesi delle notizie alquanto incoraggianti sul fronte dei vaccini.

Loading...

Vaccini Coroavirus: la situazione aggiornata

Come avevamo già visto in un altro approfondimento, sono diverse le aziende farmaceutiche che stanno sperimentando dei farmaci in grado di proteggere dal rischio di contagio da Covid-19. Negli ultimi giorni tuttavia si è parlato solamente del vaccino sviluppato da Pfizer e Biontech, la cui efficacia inizialmente dichiarata al 90% è salita al 95%.

Non dimentichiamo però che ci sono anche altre aziende farmaceutiche impegnate su questo fronte e che alcune di queste potrebbero addirittura rendere disponibili le dosi prima ancora di Pfizer.

Vaccino Covid 19: le ultime novità di novembre

Le ultime novità sul fronte del vaccino contro il Covid 19 sono diverse, anche se la notizia che negli ultimi giorni è stata ripresa dai maggiori organi di informazione è relativa al farmaco sviluppato da Pfizer e Biontech. In realtà è opportuno fare il punto della situazione, perchè ci sono vaccini che potrebbero arrivare in Italia addirittura prima di questo.

Vaccino Pfizer e Biontech

Quello di cui si è parlato maggiormente nell’ultima settimana è il vaccino prodotto dalla nota casa farmaceutica Pfizer, che in un primo momento ha ufficializzato l’efficacia del farmaco al 90%. Oggi però, in seguito a nuovi studi sperimentali, ha dichiarato che l’efficacia del vaccino contro il Covid 19 si attesta intorno al 95% il che rappresenta un dato sicuramente molto incoraggiante.

Vaccino Moderna

Quasi nello stesso momento anche l’azienda di biotecnologie americana Moderna ha annunciato che gli studi preliminari sul nuovo vaccino contro il Covid 19 sono promettenti. L’efficacia di questo farmaco tuttavia sembra per il momento inferiore rispetto a quello della Pfizer, perchè attestata intorno al 94,5%.

Vaccino AstraZeneca – Oxford

Negli ultimi giorni non si è più parlato invece del vaccino prodotto dalla società britannica AstraZeneca in collaborazione con l’Università di Oxford, che sembrava inizialmente promettere bene. Effettivamente è proprio così, nonostante la notizia abbia avuto una risonanza inferiore. L’azienda ha infatti dichiarato di essere a buon punto con le fasi sperimentali e la pubblicazione ufficiale dei primi risultati dovrebbe avvenire nelle prossime settimane.

Vaccino Covid 19: quando arriverà in Italia?

A questo punto tutti si chiedono quando saranno disponibili le prime dosi di vaccino in Italia e anche su questo fronte arrivano notizie decisamente incoraggianti. Secondo quanto dichiarato dal commissario Arcuri, il vaccino Pfizer potrebbe essere il primo ad essere disponibile. In Italia è previsto l’arrivo dei primi 3,4 milioni di dosi già a fine gennaio 2021. Naturalmente si sta predisponendo un piano per la somministrazione, che prevede una priorità per le strutture sanitarie e le RSA.

In seguito il vaccino sarà reso disponibile per coloro che appartengono alle cosiddette fasce deboli o a rischio, dunque infine a tutto il resto della popolazione.

Loading...