Urano: alla scoperta del pianeta ghiacciato con gli anelli

0
210
Urano

Urano è il settimo pianeta del Sistema Solare e viene definito gigante ghiacciato per differenziarlo da Giove e Saturno, che come sappiamo sono i giganti gassosi. Come vedremo meglio tra poco, la composizione dell’atmosfera di Urano è infatti caratterizzata dalla presenza di acqua ed altre sostanze che viste le bassissime temperature si trasformano in ghiaccio. Al contrario, pianeti come Giove e Saturno hanno un’atmosfera gassosa sebbene presentino diversi tratti in comune con Urano.

Loading...

Giove: il gigante gassoso del Sistema Solare

Visibile ad occhio nudo, questo pianeta fu scoperto tardi rispetto agli altri perchè fino al 1781gli astronomi erano convinti che si trattasse di una stella. La scoperta di Urano può essere considerata una piccola rivoluzione nel settore, in quanto prima di allora non si pensava che esistessero altri pianeti appartenenti al nostro Sistema Solare. Va inoltre precisato che questo è stato l’unico pianeta ad essere scoperto con l’utilizzo del telescopio.

Il gigante ghiacciato del Sistema Solare

Come abbiamo accennato, questo pianeta viene definito insieme a Nettuno un gigante ghiacciato e questo dipende dalle sue dimensioni ma anche dalla composizione chimica del suolo e dell’atmosfera. A differenza infatti di Giove e di Saturno, i giganti gassosi, su Urano le temperature sono talmente basse da determinare la formazione di ghiacci ed era dunque opportuno fare una distinzione. Questo pianeta ha infatti caratteristiche distintive.

L’atmosfera e le temperature di Urano

L’atmosfera di Urano è simile a quella dei giganti gassosi che abbiamo citato sopra, perchè caratterizzata dalla presenza di idrogeno ed elio. Tuttavia, gran parte dell’atmosfera del pianeta è composta da acqua, ammoniaca e metano che per via delle bassissime temperature si trovano sotto forma di ghiaccio. In quanto alle temperature, Urano è il pianeta più freddo di tutto il Sistema Solare: la temperatura minima può arrivare a -224° C e le condizioni sono dunque inospitali per ipotizzare qualsiasi forma di vita come la conosciamo.

Gli anelli di Urano e la loro scoperta

Quello che in molti non sanno è che questo pianeta possiede non uno, ma ben 2 sistemi di anelli: uno interno con 11 anelli ed uno esterno con 2 anelli. A differenza di altri pianeti del Sistema Solare come Saturno però, Urano possiede degli anelli che sono poco luminosi e per questo sono stati scoperti in ritardo. I primi furono avvistati nel 1977 mentre quelli esterni solo nel 2005 grazie alle immagini del telescopio orbitante Hubble. La particolarità degli anelli di Urano quindi è la scarsa luminosità, che dipende dalla loro composizione: sono infatti formati prevalentemente di ghiaccio e polvere.

Urano e Nettuno: i gemelli del Sistema Solare

Urano viene spesso definito il gemello di Nettuno, in quanto questi due pianeti presentano diverse caratteristiche che li accomunano a partire dalla colorazione azzurra dovuta alla presenza di metano nella loro atmosfera.

Nettuno: vi presentiamo il pianeta azzurro e i suoi satelliti

Inoltre, entrambi i pianeti si trovano ad una grande distanza dalla Terra e sono dunque più difficili non solo da osservare ma anche da raggiungere e dunque da studiare. Sia Nettuno che Urano, infine, hanno campi magnetici irregolari.

Loading...