Sempre più diffuse le shopper: scopriamo l’utilità e lo stile di questi oggetti

0
240

Le shopper sono degli articoli che negli ultimi anni hanno visto crescere in maniera esponenziale la loro importanza, sia per la loro indiscussa utilità e praticità, sia per motivi “esterni” che andremo a breve a scoprire, ma andiamo per gradi e scopriamo anzitutto cosa si intende con questo termine.

Loading...

Che cosa sono le shopper?

Le shopper sono delle borse che si utilizzano per fare la spesa, o comunque per fare acquisti riponendo al loro interno tutto ciò che si è comprato: in lingua inglese infatti il verbo “to shop”, da cui deriva anche il famosissimo termine “shopping”, significa proprio comprare, fare acquisti.

A questo punto ci si potrebbe chiedere: ma cosa avrebbe mai di innovativo una borsa? Le borse le utilizziamo da sempre! È vero, ma le shopper presentano delle peculiarità specifiche e potrebbero essere considerate una sorta di prodotto intermedio tra le borse realizzate in pelle e in materiali altrettanto robusti e le semplici buste usa e getta.

Le shopper fanno convivere i punti di forza dell’uno e dell’altro tipo di prodotto: esse sono solide e robuste, dunque possono contenere anche carichi pesanti e possono essere utilizzate un’infinità di volte, al contempo però sono leggerissime e non comportano alcun ingombro, essendo ripiegabili.

Diffusione delle shopper e abbandono delle buste in plastica

I punti di forza che contraddistinguono questi articoli, dunque, sono tanti, ma come si accennava in precedenza vi sono anche altri fattori che hanno contribuito a renderli parte integrante della nostra quotidianità.

Per contrastare l’uso smodato della plastica, la quale sa essere estremamente dannosa per l’ambiente laddove dispersa in natura, nel 2018 si è deciso di dare l’addio definitivo alle classiche buste in plastica che venivano fornite dai supermercati.

Nello specifico, è stato previsto che tutti i supermercati dovessero proporre ai propri clienti solo ed esclusivamente buste prodotte in materiali biodegradabili, dunque potenzialmente molto meno dannose per l’ambiente.

Non solo questo, tuttavia, perché tali buste devono essere fornite dai supermercati rigorosamente a pagamento: si parla di cifre esigue, sia chiaro, ma comunque quest’accorgimento ha mirato palesemente all’incentivo dell’utilizzo delle shopper.

Tale disposizione sarà probabilmente sembrata poco rilevante ai più, ma se si considera l’enorme quantità di rifiuti in plastica che venivano prodotti giornalmente in Italia a causa della distribuzione di sacchetti nei supermercati, ci si rende conto di come l’ambiente abbia sicuramente tratto grande giovamento da tutto ciò.

Non solo utilità, ma anche design e stile

Le shopper sono dunque utili, pratiche, se non ormai assolutamente necessarie, ma non bisogna trascurare la loro estetica.

Sebbene non si stia parlando di un accessorio relativo al mondo fashion, l’attenzione per il design delle shopper è sempre maggiore e il colpo d’occhio che esse sanno offrire, anche grazie alla loro struttura molto solida e robusta, sa essere davvero molto interessante.

In commercio si possono trovare shopper di ogni tipo, spaziando dai modelli più piccoli fino a quelli “huge”, con forme di ogni genere, in tinta unita o abbellite con vivaci fantasie di colore, di conseguenza ci si può davvero sbizzarrire.

Come non sottolineare inoltre che le shopper, per via della loro grande utilità, sono divenute uno dei gadget aziendali più diffusi, di conseguenza se si acquista in un negozio, se si partecipa ad un evento fieristico o in tante altre occasioni ancora è assai probabile ricevere in dono delle shopper abbellite dal nome e dal logo dell’azienda.

Osservando le pagine dedicate alle shopper personalizzate di e-commerce specializzati come Duelle Promotions, d’altronde, si può notare a che punto siano variegate le opzioni di scelta: alcuni modelli non hanno davvero nulla da invidiare alle borse che si potrebbero acquistare in un negozio di moda!

 

Loading...