Impianti fotovoltaici, Green energy

0
387

La conversione delle energie fossili verso energie rinnovabili è sempre più importante e presente sul mercato, per i suoi indiscutibili vantaggi rispetto alla prima.

Loading...

Quando si parla di energie rinnovabili, è di comune pensiero l’ormai famoso pannello solare, che più tecnicamente prende il nome di impianto fotovoltaico.

L’azienda Soladria.it/it si occupa con grande successo di energie rinnovabili; specializzata da anni proprio in impianti fotovoltaici, spicca tra i leader di settore.

Fotovoltaico, cosa significa

Letteralmente l’aggettivo fotovoltaico significa “capace di generare una forza dopo aver assorbito radiazioni luminose”. Ma che cos’è un impianto fotovoltaico? E’ un impianto elettrico costituito da più parti di moduli  che, utilizzando l’energia solare, producono energia elettrica.

Gli impianti fotovoltaici possono essere divisi in due grandi categorie, quelli ad isola o “off grid” e quelli connessi in rete “grid connected”.

Impianti ad isola o “off grid”

Questo tipo di impianti non sono connessi a nessun altro tipo di rete di distribuzione, quindi utilizzano sul posto l’energia che viene prodotta; l’energia accumulata invece, viene stoccata in una batteria atta ad accumulatore di energia.

Tra gli impianti “off grid” ne troviamo uno particolare chiamato “ibrido”; resta collegato alla rete di distribuzione elettrica utilizzando però solo le sue fonti. Queste possono essere più di una, diverse e combinate; nel momento in cui le fonti non sono utilizzabili o risulta non esserci stoccaggio, l’impianto si collega automaticamente alla rete elettrica.

Gli impianti connessi in rete o “grid connected”

sono impianti che vengono collegati ad una rete elettrica già esistente.  Funzionano quindi come supporto, oppure in alternativa alla rete tradizionale.

Fotovoltaico e architettura

Gli impianti fotovoltaici, a volte, sono stati oggetto di polemiche per quanto riguarda l’impatto a livello paesaggistico. Proprio per questo motivo, si è cercato di ridurre al minimo il problema in modo da riuscire ad avere, oltre al notevole miglioramento ambientale, anche un miglioramento a livello paesaggistico.

La posa “architettonicamente integrata” è quella che viene utilizzata con i risultati migliori, perché i pannelli vengono integrati all’intero del profilo dell’edificio sul quale vengono posizionati.

Per fare questo vengono utilizzati diversi tipi di posa:

  • Moduli fotovoltaici strutturali questo tipo di moduli vengono inseriti all’interno ed utilizzati ad esempio anche come infissi.
  • Utilizzo di tecnologie integrate che i film
  • Sostituzione delle coperture, come ad esempio le tegole dei tetti, con rivestimenti particolari sui quali vengono posati poi i pannelli fotovoltaici.

Questo tipo di soluzioni ha un importante impegno economico, ma il risparmio sul lungo periodo e il miglioramento architettonico sono evidenti.

I vantaggi dei pannelli fotovoltaici

I vantaggi nel passare al fotovoltaico sono molteplici, tra i più importanti però bisogna menzionare:

  • Basso impatto ambientale
  • Riduzione di emissioni CO2 ed altri inquinanti
  • Indipendenza energetica, perchè si produce in autonomia l’energia
  • Drastica riduzione dei costi delle bollette di energia elettrica
  • Aumento del valore immobiliare, nel momento in cui ci si rivolge al mercato immobiliare, un immobile con un sistema di impianti fotovoltaici ha un valore maggiore rispetto ad uno che è sprovvisto.
  • Un guadagno extra, grazie allo stoccaggio dell’energia non utilizzata
  • Detrazioni fiscali importanti per la conversione all’energia Green
Loading...