Stella polare: la posizione della stella che indica il nord

0
256
Stella-polare

La stella polare, conosciuta anche con il nome di Polaris, è una delle più famose stelle del firmamento e rappresenta un vero e proprio punto di riferimento sin dall’antichità. E’ infatti proprio questa stella che permette di orientarsi osservando il cielo, in quanto indica il polo nord celeste. Quello che in molti non sanno è che Polaris appartiene alla costellazione del piccolo carro, da non confondere con quella dell’Orsa Maggiore.

Loading...

Orsa maggiore: come vedere la costellazione del grande carro

La particolarità di Polaris è che risulta sempre visibile nell’emisfero boreale, in qualsiasi giorno dell’anno. Essa indica il nord ed è per questo che è interessante capire come individuarne la posizione in modo semplice. Come ben sappiamo infatti, sebbene la stella polare sia molto luminosa, nel cielo sono moltissime le costellazioni osservabili ad occhio nudo. Bisogna dunque sapere quali sono i riferimenti per riuscire a trovare subito Polaris ed oggi vi spiegheremo proprio come fare.

Stella polare: la stella immobile nel cielo

Una particolarità che contraddistingue Polaris è il suo allineamento con l’asse di rotazione terrestre. Questo dettaglio fa sì che tale stella sia percepita come immobile, al contrario delle altre che invece sembrano compiere un moto circolare intorno al polo nel corso della notte. Polaris è dunque l’unica stella che anche ad un’attenta osservazione rimane sempre nello stesso punto.

Come trovare la posizione della stella polare

Come abbiamo accennato, conoscere la posizione della stella polare è da sempre fondamentale perchè Polaris indica il nord. Trovarla nel cielo non è difficile ed esistono due metodi: l’uno prende come punto di riferimento il grande carro mentre l’altro il piccolo carro.

Trovare Polaris partendo dall’Orsa Maggiore

Prendendo come punto di riferimento l’Orsa Maggiore, la stella polare si può identificare con facilità grazie ai cosiddetti puntatori, ossia alle ultime due stelle del grande carro (chiamate Merak e Dubhe). Come fare dunque? Basta creare una linea immaginaria tra queste due stelle e proseguire sulla stessa linea arrivando ad una distanza pari a 5 volte quella che separa Merak e Dubhe. A questo punto si dovrebbe vedere una stella particolarmente luminosa: è Polaris.

Trovare Polaris partendo dall’Orsa Minore

La posizione della stella polare si può trovare anche prendendo come punto di riferimento l’Orsa minore, che ha la stessa forma del grande carro ma in cielo appare speculare e ha dimensioni inferiori. L’orsa minore non è sempre facile da vedere, specialmente in prossimità dei centri abitati per via dell’inquinamento luminoso.

Inquinamento luminoso: cause ed effetti su salute e ambiente

Quello che infatti in molti non sanno è che Polaris appartiene alla costellazione dell’Orsa Minore, dunque se si riesce a vedere quest’ultima la stella polare si è già praticamente individuata. E’ quella più luminosa e si trova sull’estremità del piccolo carro.

La stella polare non sarà sempre Polaris

Poichè l’asse di rotazione terrestre si sposta seppur in modo impercettibile ogni anno, Polaris sarà la stella polare fino all’anno 3100. Nel 2100 raggiungerà la sua distanza minima dall’asse di rotazione terrestre dopodiché quest’ultimo ricomincerà gradualmente ad allontanarsi e ad avvicinarsi sempre di più ad Alrai, che dopo il 3100 diventerà la nuova stella polare.

Loading...