Orsa maggiore: come vedere il grande carro e la stella polare

0
241
Orsa-maggiore

L’Orsa Maggiore, chiamata anche Grande Carro, è una costellazione che conosciamo molto bene perchè è una delle più tipiche e caratteristiche dell’emosfero boreale. Anche quando le condizioni luminose non sono ottimali, di notte si riesce spesso ad ammirare nel cielo stellato e rappresenta un vero e proprio punto di riferimento. Composta da 7 stelle, che si riescono a distinguere con semplicità ad occhio nudo, l’Orsa Maggiore è utile anche per riuscire a trovare la Stella Polare che si trova sulla stessa linea.

Loading...

Orsa Maggiore: le stelle del Grande Carro

L’Orsa Maggiore è chiamata anche Grande Carro perchè effettivamente assomiglia più a questa figura stilizzata piuttosto che ad un animale. E’ infatti composta da 7 stelle: 4 formano un parallelepipedo mentre le altre 3 formano una linea immaginaria leggermente spezzata. 

Le 7 stelle dell’Orsa Maggiore

Vediamo nel dettaglio quali sono le stelle che formano questa costellazione e quali sono le loro particolarità.

  1. Alioth è la stella più brillante della costellazione del grande carro ed ha una magnitudine di 1,76. Si tratta di una stella bianca ed appartiene al gruppo di 3 che forma la linea: è quella più vicina al parallelepipedo;
  2. Dubhe è la seconda stella più luminosa della costellazione ed ha una magnitudine di 1,81 dunque è più grande rispetto ad Alioth. E’ uno dei vertici del parallelepipedo;
  3. Mizar è una stella di magnitudine 2,23 dunque piuttosto grande, che appartiene ad un sistema composto da altre stelle legate tra di loro da forze gravitazionali. Anche Mizar appartiene al gruppo di 3 che forma la linea del grande carro ed è quella centrale;
  4. Benetnash è una stella azzurra di passaggio, di magnitudine 1,85. Chiamata anche Alkaid, è l’ultima stella dell’Orsa Maggiore;
  5. Merak è una stella bianco-azzurra particolare, che appartiene all’asterismo dei puntatori insieme a Dubhe. Queste due stelle consentono di rintracciare nel cielo la Stella Polare ed è per questo che vengono chiamate così;
  6. Phecda è una stella bianco-azzurra che compone il parallelepipedo del carro e ha magnitudine 2,41;
  7. Megrez è infine la stella meno luminosa della costellazione, ha magnitudine 3,32 ed il suo colore è bianco.

Orsa Maggiore: dove si trova e come vederla

L’Orsa Maggiore si riesce sempre a vedere dall’emisfero boreale, ma a seconda della stagione appare in posti differenti. In primavera ad esempio il grande carro si trova più in alto rispetto all’orizzonte, mentre al contrario in autunno si abbassa notevolmente. In tutti i casi, comunque, se il cielo è sereno e l’inquinamento luminoso non eccessivo l’Orsa Maggiore si riesce sempre ad ammirare.

Inquinamento luminoso: cause ed effetti sulla salute

Per riuscire ad ammirare al meglio questa costellazione conviene uscire dai centri abitati, proprio per evitare che l’inquinamento luminoso renda più difficoltoso distinguere tutte le stelle che compongono il grande carro.

Come trovare la Stella Polare partendo dall’Orsa Maggiore

Partendo dalla costellazione del grande carro è possibile trovare con facilità la Stella Polare, perchè questa si trova nelle vicinanze, almeno dal punto di vista della nostra percezione ottica del cielo.

Per riuscire a trovare la Stella Polare bisogna prolungare idealmente la linea che congiunge le ultime due stelle: Merak e Dubhe che appartengono infatti all’asterismo dei puntatori. La distanza deve essere pari a 5 volte quella che separa queste ultime due stelle: proseguendo idealmente dunque con questa linea si arriva alla Stella Polare.

Loading...