Proxima Centauri: la stella più vicina alla Terra e il pianeta forse abitabile

0
279
Proxima-centauri

Proxima Centauri è la stella più vicina alla Terra, se escludiamo naturalmente il Sole ed appartiene alla categorie delle nane rosse. Questo significa che si tratta di una stella fredda, dalle dimensioni piuttosto piccole, che però possiede delle caratteristiche molto interessanti e continua ad essere oggetto di studio da parte della comunità scientifica. Non a caso, Proxima Centauri potrebbe essere la prima destinazione di un futuro viaggio interstellare: sembra che intorno a questa stella si celino ancora dei misteri che vale la pena scoprire.

Loading...

Proxima Centauri: cos’è e dove si trova

Proxima Centauri è una stella nana rossa che fu scoperta nel 1915 dall’Union Observatory del Sudafrica, diretto da Robert Innes. Appartiene al sistema di Alfa Centauri ed è particolarmente interessante perchè si tratta della stella più vicina al Sole e di riflesso al nostro Pianeta. Proxima Centauri si trova a circa 4,2 anni luce in direzione della costellazione del Centauro ed è osservabile anche dalla Terra, ma difficilmente si riesce a vedere ad occhi nudo.

Una stella difficile da vedere ad occhi nudo

Questa stella non è visibile dall’emisfero boreale, fatta eccezione per la Florida, l’India settentrionale e l’Egitto. Queste sono le uniche aree dell’emisfero dalle quali è potenzialmente osservabile Proxima Centauri. Se invece ci spostiamo nell’emisfero australe, la stella può essere osservata tutto l’anno da qualsiasi punto. Va detto tuttavia che riuscire a scorgere Proxima ad occhio nudo è davvero difficile, se non impossibile. La sua luminosità è infatti troppo debole e le sue dimensioni eccessivamente piccole.

Il pianeta di Proxima Centauri: Proxima B

Nel 2016 è stata annunciata ufficialmente la scoperta di un pianeta che orbita intorno a questa stella nana, all’interno di quella che viene definita zona abitabile. Questo significa che teoricamente su Proxima B potrebbero esserci le condizioni idonee a permettere la permanenza di acqua allo stato liquido in superficie. Si tratta di una scoperta che ha suscitato sin da subito un grande scalpore all’interno della comunità scientifica, perchè il fatto che Proxima B sia teoricamente abitabile apre le porte alla possibilità di altre forme di vita extraterrestri.

Viaggio alla scoperta dei Pianeti del Sistema Solare

I limiti che abbiamo di fronte ad oggi comunque sono ancora diversi. Innanzitutto, il raggio planetario di Proxima B rimane ancora sconosciuto e questo non ci permette di sapere se si tratta di un pianeta roccioso simile alla Terra o di un pianeta differente, caratterizzato da un’atmosfera gassosa come Nettuno che è ricco di idrogeno ed elio. Sono ancora troppe le cose che non sappiamo su Proxima Centauri e sul suo pianeta, ma l’ipotesi di un futuro viaggio interstellare contempla questa stella.

Proxima C: il secondo pianeta di Proxima Centauri

Nel 2020 è stata annunciata ufficialmente la possibile scoperta di un altro pianeta orbitante intorno a Proxima Centauri, soprannominato per il momento Proxima C. Sappiamo ancora molto poco sul suo conto e non è ancora arrivata la conferma in merito a questa scoperta, che però fa supporre l’esistenza di un intero sistema planetario nell’orbita della stella nana. Le ricerche sono ancora in atto e come sappiamo occorrono diversi anni per raggiungere questi risultati: non ci resta che attendere.

Loading...