CRISPR: potenzialità e limiti dell’editing del genoma

0
192
CRISPR

L’ingegneria genetica ha compiuti importantissimi passi in avanti negli ultimi anni e grazie alla tecnica CRISPR l’editing genomico si è aperto a potenzialità che fino a qualche tempo fa erano inimmaginabili. Poter osservare le sequenze di DNA è infatti importante, ma se si arriva a comprendere come modificarle, tagliarle, correggerle in modo sicuro e privo di complicazioni, allora si può dire di aver raggiunto un risultato sorprendente.

Loading...

Ad oggi, grazie al sistema chiamato appunto CRISPR/Cas9 (ma spesso abbreviato semplicemente in CRISPR) è possibile analizzare le sequenze di DNA in modo estremamente preciso ma non solo. Si possono anche tagliare alcuni tratti, per eliminare eventuali sequenze anomale. Per il momento il sistema CRISPR è stato utilizzato, con ottimi risultati, in alcuni ambiti e la possibilità di una sua applicazione su esseri viventi come animali domestici o addirittura l’uomo rimane ancora lontana.

Ad ogni modo, tralasciando i risvolti etici dell’editing del genoma, possiamo dire che con CRISPR sono stati raggiunti traguardi senz’altro importanti per la scienza e in particolare per la branca dell’ingegneria genetica.

CRISPR: cos’è e come funziona

Il sistema CRISPR/Cas9 è basato sull’impiego di una particolare proteina: la Cas9 appunto, che ha una funzione simile a quella di una forbice molecolare. Riesce infatti a tagliare un DNA bersaglio, implicando una serie di mutazioni e modifiche del patrimonio genetico di qualsiasi essere vivente. La Cas9 può essere programmata per modificare il genoma di una cellula, non solo tagliando delle sequenze danneggiate ma anche sostituendole eventualmente con altre sequenze.

Le applicazioni attuali dell’editing genomico

Le attuali applicazioni dell’editing del genoma mediante questo sistema interessano 3 campi: la medicina, la biologia e la tecnologia. Oggi CRISPR viene utilizzato in vari ambiti di ricerca, per studiare ad esempio le funzioni di alcuni geni specifici ed i cambiamenti che avvengono in seguito ad una loro eliminazione dal genoma.

In agricoltura, questo sistema consente di produrre degli organismi su misura che svolgano delle funzioni specifiche in modo da poter eliminare determinati parassiti o malattie che rischiano di devastare le coltivazioni. CRISPR si sta utilizzando anche per modificare alcuni lieviti in modo che producano biocarburante, dunque gli impieghi attuali di questa tecnologia sono senz’altro utili e nobili se vogliamo.

Editing genomico nell’uomo: le applicazioni del futuro

CRISPR è particolarmente interessante per la comunità scientifica oggi perchè rappresenta una porta, un collegamento con un futuro che potrebbe non essere così lontano come si pensa. Naturalmente, è ancora troppo presto per pensare di fare editing sul genoma di un essere umano così come su quello di un animale. Come sempre, anche in tal caso le scoperte scientifiche si scontrano con l’etica ed è difficile riuscire ad arrivare a delle conclusioni in tempi rapidi.

Quel che è certo è che in termini di applicazioni CRISPR potrebbe rivoluzionare la medicina, arrivando addirittura a permettere di modificare i geni umani nell’embrione ed eliminare difetti genetici causa di patologie molto serie ed importanti. Purtroppo però la questione è più delicata di quel che sembra, perchè non ci sono ancora sufficienti prove che l’editing del genoma sia sicuro e non rischi di alterare gli ecosistemi.

Loading...