Prestito personale: 4 consigli per trovare il più conveniente

0
139

Passato il periodo buio della pandemia, moltissimi italiani stanno tornando alla vita normale e anche per questo motivo le richieste di prestito personale sono aumentate negli ultimi mesi. Le persone ricominciano ad investire nei propri progetti, ma spesso e volentieri per farlo hanno bisogno di ottenere un finanziamento. Come trovare però il prestito personale più conveniente nel 2022? Ecco alcuni consigli utili per non sbagliare e compiere la scelta migliore.

Loading...

#1 Confrontare il TAN ossia il tasso d’interesse

Quando si valutano le varie proposte di prestito, un dettaglio che deve sempre essere preso in considerazione è il TAN ossia il tasso d’interesse applicato dalla banca o dalla finanziaria. Il suo valore viene sempre espresso in percentuale e più risulta basso maggiore è la convenienza del prestito. Il TAN (Tasso Annuo Nominale) varia in base a molteplici fattori, come la durata del finanziamento, il periodo storico, la tipologia di prestito che si richiede e via dicendo.

#2 Scegliere il prestito con il TAEG più basso

Come abbiamo appena visto, il TAN ossia il tasso d’interesse è un valore importante, che ci permette di confrontare la convenienza dei vari prestiti personali e capire quale sia il più vantaggioso per le nostre tasche. In realtà però c’è un valore che è ancora più importante ed è il TAEG. Il Tasso Annuo Effettivo Globale infatti consente di sapere quanto si andrà a spendere in totale per il prestito, in quanto comprende il TAN e tutti i costi extra che spesso e volentieri ci si dimentica di considerare. Parliamo ad esempio delle spese d’istruttoria, gestione della pratica e via dicendo. Per essere sicuri di scegliere il prestito più conveniente dunque conviene confrontare il TAN ma soprattutto il TAEG, perché è questo che riassume tutte le spese da sostenere. Non a caso, viene anche chiamato indice sintetico di costo.

#3 Controllare eventuali costi assicurativi

Alcune forme particolari di prestito, come la cessione del quinto, prevedono l’obbligo di stipula di una polizza assicurativa. Questa tuttavia può essere comunque prevista dalla finanziaria o dalla banca che concede il finanziamento, in quanto si tratta di una forma di tutela in più. È dunque importante, nel momento in cui si confrontano le varie offerte di prestito personale, controllare che non vi sia l’obbligo di stipulare un’assicurazione specifica e verificare gli eventuali costi previsti per la stessa.

#4 Scegliere la tipologia di prestito giusta per le proprie esigenze

Per trovare la soluzione migliore per le proprie esigenze è infine importante scegliere la forma di prestito personale più adeguata. Ne esistono infatti di diverse: dalla cessione del quinto che risulta particolarmente vantaggiosa per i dipendenti pubblici al finanziamento online veloce, che rappresenta una soluzione ottimale per coloro che hanno urgenza di ottenere il credito. In tal caso infatti, le tempistiche di riducono notevolmente. Naturalmente, TAN e TAEG variano in base alla tipologia di prestito personale che si richiede e sono dunque elementi che devono sempre essere tenuti in considerazione, così come gli eventuali costi per la stipula di una copertura assicurativa.

Loading...