Grafico pubblicitario, cosa fa: quali sono le sue mansioni

0
175

Il grafico pubblicitario cosa fa? Chi vuole iniziare questa professione e lavorare in un settore così particolare dovrebbe informarsi prima di iniziare a trovare corsi e sbocchi lavorativi.

Loading...

Chi è il grafico pubblicitario: una professione sempre più richiesta

Spesso sentiamo parlare di questa figura, ma il grafico pubblicitario cosa fa? Si tratta di una professione molto apprezzata e richiesta nel mondo del lavoro che si basa su una comunicazione di tipo visivo. In sostanza un grafico pubblicitario è un progettista che è specializzato nella comunicazione visiva. Elabora dunque dei concetti visivi che saranno creativi, belli e accattivanti, ma soprattutto funzionali a tradurre messaggi e idee in immagini o elementi grafici per effettuare la stampa su carta oppure la pubblicazione digitale.

Come diventare un grafico pubblicitario: corsi, lezioni e consigli per iniziare

Un corso di grafica pubblicitaria è senza dubbio il primo passo per poter iniziare a comprendere questo lavoro e a guardare al futuro. Il grafico pubblicitario utilizza dunque il suo gusto estetico e le competenze tecnologiche per poter creare numerosi prodotti visivi come volantini, striscioni, cartelli, insegne pubblicitarie, ma anche loghi, post per social e siti web, locandine di vario tipo.

Il corso grafica pubblicitaria di Puntonetformazione rappresenta la soluzione migliore per diventare un professionista nel settore della grafica. Gli studenti infatti avranno a disposizione un team di docenti pronti a guidarli nello studio dei maggiori software, da Illustrator a Indesign, passando per Photoshop, utili per la produzione grafica. I corsi di grafica pubblicitaria dunque sono l’occasione perfetta per poter entrare in modo mirato e ottimale nel mondo dell’arte grafica e dell’advertising. Solo in questo modo si potrà rispondere alle richieste di un mercato sempre più alla ricerca di figure poliedriche.

Un corso online per grafico pubblicitario ha moltissimi vantaggi e consente di ottenere risultati ottimali. Il bello delle videolezioni infatti è che si possono seguire nei momenti liberi, questo fa sì che anche professionisti e dipendenti siano ottimi candidati per questa tipologia di corsi. Inoltre, se si ascoltano e seguono le lezioni in base alle necessità, la soglia dell’attenzione sarà molto più alta e si potranno apprendere le lezioni in fretta e senza problemi.

A differenza dei corsi in presenza infatti quelli online sono molto più smart, ma ugualmente efficaci e garantiscono un’alta preparazione. Proprio per questo rappresentano il futuro per iniziare una nuova professione e migliorare il proprio curriculum. Sono aperti sia a chi vuole diventare un grafico pubblicitario di successo che a chi vorrebbe migliorare la propria conoscenza e arricchirla al meglio.

Un grafico pubblicitario cosa fa: le mansioni e come funziona il lavoro

Il lavoro di un grafico pubblicitario è suddiviso in varie fasi. Nella primissima fase si individuano le esigenze e le richieste del cliente. Si pensa dunque a quale sarà il messaggio da veicolare, le emozioni e i concetti. Il grafico pubblicitario dovrà poi definire obiettivi e strategie comunicative, stimando tempi e costi per completare l’idea. A questo punto il professionista potrà creare un’idea di base e fare degli schizzi a mano oppure al pc, utilizzando i migliori strumenti per la progettazione assistita, come CAD, oppure i software per creare immagini come Illustrator o Photoshop.

Il prossimo step sarà quello di selezionare colori, animazioni, immagini, carattere e scegliere tutte le soluzioni creative per presentare il messaggio graficamente. Dietro ogni lavoro c’è uno studio ben preciso riguardante fattori sociali, culturali e cognitivi in grado di influenzare al massimo la percezione visiva. Questa è solitamente la fase in cui il grafico si consulta con un copywriter riguardo slogan, testi e titoli.

Loading...