L’indecifrabile sito di Naupa Iglesia: un pezzo d’Egitto nel cuore delle Ande
A ridosso di un dirupo sulla Cordigliera delle Ande, qualcuno ha intagliato una porta con precisione maniacale nel fianco della montagna. Poi, ha creato un altare modellando un affioramento di roccia blu con la stessa precisione. In entrambi i casi, lo stesso design compare sia in Persia che in Egitto. Ecco l'indecifrabile sito di Naupa Iglesia.

Fino a pochi anni fa nessuno sapeva della sua esistenza, eppure è uno dei più affascinanti ed enigmatici siti di tutta l’America precolombiana.

Il complesso di Naupa Iglesia (Tempio degli Antichi) si trova a ridosso di un dirupo delle Ande, nel territorio di Choquequilla, Perù.

Oltre a poche immagini piuttosto intriganti, si sa molto poco su questo straordinario complesso. Per chi è interessato, le coordinate del sito sono: 13.2977461S; 72.2551421W.

Si tratta di un monumento unico nel suo genere. La prima cosa in cui si imbatte il visitatore è un altare monolitico scolpito con precisione millimetrica nella roccia viva.

Lo straordinario altare intagliato nella pietra viva

Le decorazioni dell’altare ricordano quelle viste nella fontana di Ollantaytambo, il sito più famoso della regione, distante da Naupa Iglesia solo pochi chilometri, tanto da pensare che siano state realizzate dalla stessa civiltà.

Ciò che lascia molto più perplessi è ciò che si trova all’interno della montagna: una porta scavata nella roccia, geometricamente perfetta.

Nella cultura Inca, i Ñaupas erano gli abitanti del mondo ultraterreno ed erano capaci di viaggiare nello spazio utilizzando alcuni luoghi sacri, come la porta di Puerta de Hayu Marca.

La porta scavata nella roccia sembra davvero l’accesso per un altro mondo. Secondo la tradizione, bisognava essere in posseso di poteri magici per attraversarla.

CONDIVIDI: