L’enigma dello scheletro ‘alieno’ su Marte fotografato dalla NASA
Le ipotesi che si sono avvicendate sono davvero tante e tutte molto diverse. C'è infatti chi a questo proposito, ha parlato di una guerra atomica che qualche secolo fa avrebbe raso al suolo la civiltà marziana e chi invece, ha ipotizzato che qualche altra civiltà extraterrestre sia arrivata su Marte prima di noi.
Cat: Misteri | Tags:

[Blasting News] È da mesi ormai che si parla di alieni, di UFO e di documenti secretati che sarebbero trapelati dalla NASA e diffusi sul web.

Ma l’ultima notizia su Marte riguarda il ritrovamento di un reperto alieno alquanto singolare. Sarebbe stato infatti fotografato dal Rover Curiosity uno scheletro alieno fossile.

Il sito web del The Mirror, riprendendo le immagini pubblicate da Paranormal Crucible, ha pubblicato le foto di quello che sembrerebbe essere lo scheletro fossile di un antico marziano (guarda immagine della Nasa).

È però tassativo ricordare che si potrebbe trattare benissimo semplicemente di alcune rocce, dalla forma vagamente simile a quella di alcuni resti alieni. Anche questa volta, come sempre, sta a voi scegliere in cosa credere.

alien-skeleton

Le ipotesi che si sono avvicendate sono davvero tante e tutte molto diverse. C’è infatti chi a questo proposito, ha parlato di una guerra atomica che qualche secolo fa avrebbe raso al suolo la civiltà marziana e chi invece, ha ipotizzato che qualche altra civiltà extraterrestre sia arrivata su Marte prima di noi.

Leggi anche:

Tsunami giganteschi su Marte

Marte: eruzioni vulcaniche così potenti da spostare l’asse di rotazione

Marte: una statua romana, una casa e un… codice morse?

 

Uno scheletro precedente

Non è la prima volta che un reperto alieno viene ritrovato su Marte. Nel febbraio del 2013, un’altra foto scattata del rover Curiosity (vedi immagine NASA in alta definizione) sembra mostrare lo scheletro fossile di un alieno schiacciato da un gigantesco masso:

alieno-fossile-marte-02

A sinistra si può vedere chiaramente quello che potrebbe essere il cranio, con la pelle che sembra essere intatta, mummificata. Forse la mancanza di ossigeno potrebbe aver favorito la mummificazione naturale del corpo, oppure, nel corso del tempo, i minerali hanno sostituito le componenti organiche. Se fosse un fossile, sarebbe in uno stato di conservazione straordinario.

Andando un pò più a destra, ci sono delle linee bianche fuse nella roccia che potrebbero essere le ossa della mano del malcapitato alieno. Le dita si distinguono abbastanza bene. Infine, a destra, c’è una sorta parte allungata, proprio lì dove ci si aspetterebbe di trovare le gambe.

alieno-fossile-marte-03

Secondo alcuni ricercatori, l’immagine confermerebbe l’ipotesi che un immane cataclisma cosmico avrebbe ucciso il Pianeta Rosso, sterminandone la popolazione. L’individuo (potenziale) potrebbe essere la mummia di un mal capitato venutosi a trovare sulla traiettoria di un macigno volante.

Se Marte fu colpito da un planetoide vagante nel Sistema Solare, come ipotizzano Hancock, Bauval e Grigsby nel loro libro “L’enigma di Marte”, allora non è difficile immaginare enormi macigni scagliati a migliaia di chilometri di distanza, con enormi flussi di lava emergerti dal cuore del pianeta, le quali hanno divorato tutto ciò che c’era sulla superficie, cancellando ogni traccia di civiltà.

CONDIVIDI: