Megastruttura aliena intorno alla stella di Tabby: il mistero si infittisce
In un nuovo articolo pubblicato sul prestigioso Astrophysical Journal, si evidenzia il fenomeno sconosciuto che circonda questa stella.

[Blastingnews] Il mistero della stella KIC 8462852 è ben lontano dall’essere risolto.

Scoperta l’anno scorso e conosciuta anche come la stella di Tabby, ha lasciato gli scienziati senza parole dato il suo anomalo comportamento mai osservato prima.

In sintesi, i ricercatori osservando i dati ottenuti dal telescopio spaziale Kepler, hanno notato che la luminosità della stella stava rapidamente diminuendo.

La notizia fece molto clamore perché, tra le varie ipotesi, c’era anche quella della sfera di Dyson (una struttura aliena intorno alla stella per catturarne la sue energia).

Ma gli scienziati avvisarono di non entusiasmarsi troppo, dato che il fenomeno poteva probabilmente essere riconducibile a qualche causa naturale. Questa settimana però, la probabilità che si tratti di qualcosa di naturale è nettamente diminuita.

Un fenomeno inspiegabile

In un documento pubblicato sull’Astrophysical Journal, Benjamin Montet e Joshua Simon, hanno dimostrato non solo che la stella di Tabby ha avuto un calo di luminosità repentino negli ultimi due anni, ma anche che “nessun fenomeno stellare conosciuto potrebbe spiegare questo calo luminoso”.

In poche parole, significa che se quello che sta accadendo intorno alla stella KIC 8462852 non è alieno, è qualcosa di sconosciuto all’astrofisica.

Il motivo per cui la teoria aliena sta prendendo piede, è perché la stella negli ultimi 200 giorni ha perso il 2% della sua luminosità, e questo valore stando alle stime, è destinato ad aumentare.

Solitamente i cali di luminosità non sono rari, ma fino ad ora tra quelli osservati, non si era mai superata la soglia dell’1% e scomparivano rapidamente. La stella di Tabby invece, sta perdendo luce molto rapidamente e soprattutto in maniera costante.

L’ipotesi scientifica più plausibile fino a questo momento era quella della nuvola di detriti, ma per Montet e Simon questa ipotesi non regge. Importanti osservatori e scienziati di un certo calibro stanno studiando il comportamento anomalo di questa stella, ma nessuno per ora è in grado di dare una spiegazione.

La teoria che una civiltà aliena abbia costruito una Sfera di Dyson per usarne l’energia, potrebbe non essere poi così assurda.

CONDIVIDI: