Ministro iracheno: “I Sumeri utilizzavano le ziggurat come basi di lancio per le astronavi”
Per il ministro iracheno Finjan da lì si partiva per viaggi nello spazio. In molti condividono l’idea che gli alieni abbiano istruito le antiche civiltà

Il ministro dei Trasporti iracheno, Kazem Finjan, ha detto in una conferenza che gli antichi Sumeri, vissuti nel suo paese 7 mila anni fa, avevano costruito basi di lancio dalle quali partivano per viaggi nello spazio.

Per gli appassionati della teoria degli Antichi Astronauti, la dichiarazione di Kazem Finjan è stata solo una conferma di cose che già sapevano: nella storia umana, non tutto è andato come ci hanno raccontato a scuola.

I teorici degli antichi astronauti credono che migliaia di anni fa una razza aliena abbia visitato il nostro pianeta, lasciando evidentissime prove (come le piramidi) che però la scienza ufficiale continua ad attribuire (senza validi elementi) al duro lavoro umano.

Ma non è tutto: infatti i teorici degli antichi astronauti credono anche che gli alieni abbiano fatto una sorta di ibridazione, dando origine alla razza umana. Pura fantasia per la scienza, ovviamente.

Ora la questione è tornata alla ribalta grazie alle dichiarazioni di un ministro iracheno, il quale ha affermato che gli antichi sumeri, avrebbero viaggiato nello spazio con le loro astronavi ben 7 mila anni fa. I sumeri si stabilirono nella zona meridionale dell’attuale Iraq intorno al 5000 a.C, e svilupparono commercio, agricoltura, allevamento e metallurgia.

Il video della conferenza stampa è stato postato su twitter dal ricercatore sciita Hayder al-Khoei, che ha commentato: «È stato un momento davvero imbarazzante, ma nessuno ha avuto il coraggio di contraddirlo». L’autore di tale dichiarazione è il Ministro dei Trasporti dell’Iraq Kazem Finjan, fermamente convinto che la cittadina di Thi Qar abbia ospitato il più antico astroporto del pianeta.

Leggi:

Prove di Antichi Astronauti nel Museo Nazionale dell’Iraq?

Nelle profondità dell’Iraq sono nascosti i segreti del maestoso passato dei Sumeri

Come era prevedibile, la notizia ha suscitato scalpore e incredulità soprattutto tra i giornalisti presenti alla conferenza, ai quali il signor Finjan ha ribadito: «So di cosa parlo».

Secondo lo scrittore Zecharia Sitchin, deriso dagli scienziati accademici, dalla traduzione della scrittura cuneiforme delle tavole sumeriche emergono aspetti chiari di questa civiltà aliena arrivata sul nostro pianeta.

Non essendo purtroppo un archeologo, i suoi studi furono sempre visti come un racconto, e non furono mai ritenuti degni di approfondimenti da parte della comunità scientifica.

La notizia sta facendo il giro del mondo ed è diventata virale in pochi giorni. Vedremo come risponderanno gli scettici e gli accademici di fronte a tali dichiarazioni.

 

CONDIVIDI: