La Terra sfiorata da una cometa, la più vicina dal 1770
Il 22 marzo, il nostro pianeta è stato 'sfiorato' dalla terza cometa più vicina di sempre, passando a una distanza di 3,5 milioni di chilometri
Cat: Spazio | Tags:

La Terra ha visto il passaggio più ravvicinato di una cometa da secoli: alle 16,31 (italiane) del 22 marzo la cometa P/2016 BA14 ha sfiorato il nostro pianeta a una distanza di 3,5 milioni di chilometri.

Il passaggio, che comunque è avvenuto a distanza di completa sicurezza, è stato il più vicino di una cometa alla Terra dal 1770 e il terzo più ravvicinato di sempre.

Scoperta il 22 gennaio del 2016 grazie al telescopio PanStarr, alle Hawaii, la cometa chimata P/2016 BA14 si avvicina al pianeta seguendo quasi come un’ombra un’altra cometa, la 252P/Linear.

A dare il benvenuto alla primavera quindi una sfilata super ravvicinata di ben due comete molto simili tra di loro, tanto da essere forse due grandi frammenti della stessa cometa.

Comet-P2016-BA14-3-22-2016-e1456099380707

La prima a sfilare è stata la 252P/Linear il cui massimo avvicinamento è stato alle 14,15 del 21 marzo ora italiana alla distanza di 5,3 milioni di chilometri.

A distanza di poche ore è toccato poi a P/2016 BA14 che alle 16,31 (italiane) del 22 marzo è passata ad appena 3,5 milioni di chilometri dal nostro pianeta, la più vicina dal 1770 ad oggi ed entrando nella lista delle 10 comete che si sono più avvicinate alla Terra negli ultimi 2 mila anni.

Il record dei passaggi conosciuti spetta infatti alla cometa Lexell che nel 1770 ‘sfiorò’ la Terra passando ad appena 2,3 milioni di chilometri, circa 6 volte la distanza che ci separa dalla Luna.

CONDIVIDI: