Ecco Peterborough, la Pompei d’Inghilterra
Una scoperta archeologica piuttosto sensazionale viene dalla Gran Bretagna: una serie di case su palafitte dell’Età del Bronzo (3500-1200 a.C.) sono rimaste abbastanza ben conservate nella zona di Peterborough, nell’Inghilterra orientale: gli archeologi definiscono il sito come la “Pompei dell’Età del Bronzo”.

[Euronews] Una scoperta archeologica piuttosto sensazionale viene dalla Gran Bretagna: una serie di case su palafitte dell’Età del Bronzo (3500-1200 a.C.) sono rimaste abbastanza ben conservate nella zona di Peterborough, nell’Inghilterra orientale.

Un denso strato di fango ha mantenuto intatto per 3.000 anni l’insediamento che all’epoca era stato devastato da un incendio. Lo scavo ci restituisce una fotografia perfetta della vita di allora e i ricercatori ne sono lieti.

Gioielli, arpioni, pugnali, contenitori per il cibo, perline di vetro, tessuti, fanno di questa la piu’ antica collezione di oggetti domestici mai ritrovata in Inghilterra. Gli archeologi definiscono il sito come la “Pompei dell’Età del Bronzo”.

Peterborough-pompei-2

Chi ci viveva non ebbe il tempo di recuperare le sue cose e fu costretto a fuggire: una fortuna per gli archeologi, che studiando gli oggetti sopravvissuti all’incendio e possono indagare con maggiore precisione sulla vita quotiana di quel periodo.

È stato rinvenuto anche un cranio umano e un esperto di incendi è stato chiamato per capire se l’incendio di 3000 anni fa è stato doloso.

CONDIVIDI: