USA: si apre una gigantesca crepa sulle Bighorn Mountains, vicino Yellowstone: sconosciute le cause
Un gigantesco squarcio si è aperto tra le montagne del Bighorn nel Wyoming, ai bordi della caldera di Yellowstone. Sono in corso rilievi geologici per valutarne le possibili cause. Secondo quanto affermato da Sns, la spaccatura si estenderebbe per una lnghezza pari a sei campi di calcio (circa 700 metri) e 45 in ampiezza e si presenta con ripidi precipizi, torri massicce di terra e ampi massi disseminati sulla cima.

Non troppo lontano dal supervulcano di Yellowstone, quello che nel film apocalittico ‘2012’ esplode contribuendo alla fine del mondo, sul lato delle Bighorn Mountains, del Wyoming, sono improvvisamente apparse crepe e fratture legate a dei misteriosi movimenti della terra.

La Cnn riporta che sono stati gli SNS Outfitters & Guides, una ditta che organizza battute di caccia nella zona, a dare per primi la notizia, con un tweet del 23 ottobre.

«Queste giganti crepe della terra sono apparse nelle ultime due settimane in un terreno su cui andiamo a caccia sulle Bighorn Mountains», raccontano i cacciatori. «Tutti le chiamano “lo squarcio”. È una vista veramente incredibile».

crack-bighorn-mountain

Secondo quanto affermato da Sns, la spaccatura si estenderebbe per una lnghezza pari a sei campi di calcio (circa 700 metri) e 45 in ampiezza e si presenta con ripidi precipizi, torri massicce di terra e ampi massi disseminati sulla cima.

Sono in corso rilievi geologici per valutarne le possibili cause. Sulla sua pagina Facebook l’organizzazione di geologi del Wyoming scrive: «La frattura sembra essere dovuta a movimento della terra relativamente grande ma lento. Questo evento potrebbe essere legato ad acque sotterranee che creano fragilità in un lato della collina non troppo stabile».

CONDIVIDI: