Galles: riportata alla luce un’enigmatica struttura: mistero sulla datazione
Un team di archeologi ha riportato alla luce le misteriose fondamenta di quello che sembra essere stata una massiccia, antica struttura, forse un ponte che conduceva a un'isola artificiale, in quello che ora è il sud-est del Galles

Secondo gli scopritori, le curiose rovine sono totalmente diverse da qualsiasi altro precedente ritrovamento nel Regno Unito e, forse, in tutta l’Europa.

“E’ un vero mistero”, ha detto Steve Clarke, presidente e membro fondatore della Società Archeologica Monmouth, che ha scoperto i resti strutturali all’inizio di questo mese a Monmouth, in Galles – una città conosciuta per i suoi numerosi siti archeologici. “Qualunque cosa sia, non c’è niente altro di simile. Ci troviamo di fronte ad un ritrovamento unico nel suo genere”.

Clarke e il suo team hanno scoperto i resti di quelle che sembrano essere tre travi di legno gigantesche poste l’uno accanto all’altro sulle rive di un antico lago. Gli archeologi hanno inizialmente pensato che le strutture in legno servissero a formare le fondamenta di un’abitazione.

Il problema, però, è che le travi di legno sembrano essere troppo grandi per essere delle semplici fondamenta: ogni trave misura 3 metri di larghezza e almeno 50 metri di lunghezza. I costruttori della struttura, spiega Clark, sembrano aver utilizzato alberi interi, tagliati a metà longitudinalmente.

“Un altro elemento che incuriosisce è il fatto che le travi di legno sembrano essere allineate con il centro del lago”, osserva Clarke, “il che farebbe pensare che le travi servissero a sostenere una sorta di isola artificiale costruita al centro del lago. Se anche così fosse, ci troviamo di fronte ad una struttura gigantesca”.

Gli archeologi, inoltre, non sembrano essere sicuri sulla datazione del sito archeologico. E’ complicato capire se si tratta di una struttura costruita prima o dopo che il lago si formasse. Alcuni ipotizzano che ci potremmo trovare di fronte a dei resti che potrebbero risalire all’età del bronzo, circa 4 mila anni fa.

Tuttavia i misteri insoluti sono ancora molti. “Ci troviamo di fronte ad una scoperta notevole”, ha dichiarato il portavoce del CADW (Welsh government’s historic environment service). “La datazione e la fuzione della struttura rappresentano un incognita. Solo ulteriori scavi potranno fare luce sulle Travi di Monmouth”.

In mancanza di elementi più chiari, la ricerca non è ancora stata pubblicata su nessuna rivista scientifica. Per il momento gli scavi continuano, nella speranza di svelare il mistero delle travi giganti.

CONDIVIDI: