Che fine ha fatto l’atmosfera di Marte? Un video e una sonda per capire
Perchè Marte è così freddo e arido? Alcuni indizi permettono di ipotizzare che in un lontano passato, miliardi di anni fa, Marte era un mondo molto più invitante.

Dal nostro punto di vista, la superficie di Marte è incredibilmente ostile per l’esistenza della vita così come noi la conosciamo. La sottile atmosfera del pianeta rosso è uno scudo molto modesto contro le radiazioni solari.

Alcuni elementi chimici molto aggressivi, come il perossido di idrogeno, permeano il terreno in profondità. E, a causa delle temperature estreme, l’acqua allo stato liquido, una necessità per la vita, non può esistere per molto tempo. Ma è sempre stato così?

Secondo molti scienziati, il pianeta rosso potrebbe aver avuto un clima molto simile a quello della nostra terra. Tuttavia, per una ragione non ancora compresa dagli scienziati, Marte, ad un certo punto, ha perso la sua atmosfera. Che cosa è successo?

I ricercatori hanno ipotizzato che un pianeta possa perdere la sua atmosfera attraverso un processo definito “sputtering”, secondo il quale gli atomi che compongono l’atmosfera vengono scagliati nello spazio a causa dell’impatto con particelle cariche di energia.

Dal momento che Marte non possiede un campo magnetico forte come quello della Terra, l’atmosfera potrebbe essere stata scagliata via dal vento solare, come mostrato nel video rilasciato dalla NASA.

Una missione spaziale, prevista per l’anno prossimo, potrebbe essere decisiva per capire cosa possa aver “ucciso” Marte. Il veicolo spaziale MAVEN (Mars Atmosphere and Volatile Evolution) è stato equipaggiato con ben otto sensori diversi, ideati per risolvere il mistero dell’atmosfera di Marte.

MAVEN sarà il primo veicolo terrestre a effettuare misure dirette dell’atmosfera marziana e sarà la prima missione progettata specificamente per aiutare gli scienziati a ricostruire il passato del pianeta rosso.

Il lancio di MAVEN è previsto per il 2013, in una finestra di lancio tra il 18 novembre e il 7 dicembre. L’inserimento orbitale è previsto per la metà di settembre del 2014. La sonda orbiterà intorno a Marte per almeno un anno terrestre (circa la metà di un anno marziano).

CONDIVIDI: